Maradona ammira la Juve? Macchè, la detesta!

frasi di Boniperti manipolate nella forma e nel significato

maradona_juventusAngelo Forgione – Nel giorno del 25mo anniversario del primo scudetto del Napoli, il quotidiano torinese ha pubblicato una serie di frasi celebri circa la Juventus e tra queste ritroviamo quella che avrebbe pronunciato Diego Armando Maradona: «Forse se fossi finito alla Juventus avrei avuto una carriera più lunga, vincente e tranquilla. Non rimpiango nulla, ma per quel club ho sempre avuto grande ammirazione e rispetto».
Tutto strumentalizzato ad arte! Quella frase non è mai stata pronunciata e c’è solo una dichiarazione di Giampiero Boniperti che ha confessato qualche anno fa quanto gli avrebbe confidato “el pibe de oro”; una frase manipolata, edulcorata e travisata, ed è facile dimostrarlo.
Era il 3 Luglio 2008 e su “La Stampa” di Torino fu pubblicata un’intervista all’ex giocatore e presidente della Juventus alla vigilia dei suoi 80 anni in cui, tra le altre dichiarazioni, confessava il suo rimpianto di non aver portato Maradona alla Juventus«L’avevo preso – disse Boniperti – solo che il presidente della Federazione argentina, Julio Grondona, bloccò il trasferimento. Ordini superiori. Un giorno, molti anni dopo, ho rivisto Diego e sa cosa mi ha confidato? Se fossi venuto alla Juve quando dovevo, magari avrei avuto una vita privata più serena». Nella primavera del 1980, Boniperti volò in Argentina per prelevare Maradona dall’Argentinos Juniors, segnalatogli da Sivori, ma il presidente della federcalcio argentina Grondona bloccò il trasferimento del diciannovenne astro di casa poichè il ct dell’Argentina Menotti volle trattenere in patria i possibili nazionali per il Mundial del 1982. Non se ne fece niente, la Juve ripiegò su Liam Brady e due anni dopo scelse il suo fantasista, Michel Platini, mentre Maradona si accasò al Barcellona.
La presunta frase maradoniana, editata cinque mesi dopo la confessione di Boniperti nella forma attribuitagli ad arte dal mondo juventino per vantare un’ammirazione fittizia, non esiste come l’ammirazione stessa. Mai pronunciata nè scritta da Diego. Esiste solo un «se fossi venuto alla Juve quando dovevo, magari avrei avuto una vita privata più serena» sussurrata a Boniperti. E come dar torto a Maradona, che ha sempre maledetto la razzista Barcellona, dove andò due anni dopo, per averlo condotto nel tunnel della droga nella quale si rifugiò per scappare dalla solitudine e dai catalani che lo chiamavano “sudaca”. Torino avrebbe potuto evitargli Barcellona ma quella frase non sminuisce affatto il suo postumo matrimonio italiano mai tradito con Napoli e rappresenta una sorta di sliding-doors della sua vita. Il resto della frase, costruita ad arte, quel “per quel club ho sempre avuto grande ammirazione e rispetto” non esiste neanche nel passaparola di Boniperti. E tantomeno esiste quella “carriera più vincente”.
Il destino invece l’ha portato a Napoli dove ha capito sulla sua pelle che i “sudaca” esistevano anche in Italia sotto il diverso nome di “terroni”, divenendone trascinatore, riconoscendo nella Juventus il simbolo del potere del Nord, la rappresentazione sportiva della questione meridionale applicata al calcio. Diego non avrebbe mai lasciato Napoli per un’altra squadra italiana, lo ha ribadito proprio in questi giorni lanciando un messaggio a Lavezzi.
Maradona non ammira e non rispetta affatto la Juventus e la sua storia, non ammira e non rispetta affatto il potere di cui è antitesi incarnata. E questo è lui stesso a dircelo (nei video), non certo la bocca di Boniperti o la penna di Guido Vaciago. Che si rassegnino al fatto che la storia del calcio è legata alla maglia del Napoli, e qui non è questione di numeri da ostentare senza neanche averli.

Annunci

5 thoughts on “Maradona ammira la Juve? Macchè, la detesta!

  1. Che ingordi questi torinesi.
    Dopo aver usurpato il grnducato di toscana, quello di parma, il vento, la lombardia, lostato pontificio ed il Regno delle Due Sicilie e dopo aver usurpato chissà quanti scudetti, adesso vogliono usurpare anche la benevolenza di Maradona.
    Ma che siano maledetti!!!!

  2. non dovrei dirlo ma forse con agnelli si sarebbe rovinato molto di piu visto che tutti gli agnelli sniffano coca e nessuno lo dice comunque e lora delle grande rivincite …..tremate arriva la nazione la capitale e maradona

  3. Pingback: in 120 secondi, la storia dei 7 anni di Maradona in Italia « il blog di Angelo Forgione – Movimento V.A.N.T.O.

  4. Ma chi se ne frega di una frase di Maradona quando la Juve ha avuto del Piero? Che ha vinto Maradona? Quanto tempo è durato a Napoli? Quante finali di champions ha disputato? Poi con quello che tirava avrebbe potuto dire qualunque cosa e smentirla un minuto dopo. Ma per cortesia!

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...