Littizzetto: «Hanno distrutto Roma ma non erano napoletani»

Angelo Forgione Luciana Littizzetto a Che Tempo che Fa del 19 aprile chiude la trasmissione con il suo abituale commento delle notizie della settimana. Nel corso del suo momento, per sottolineare l’eccessivo autolesionismo degli italiani, pone alcuni esempi poco edificanti che vengono dall’estero. Tra questi, i tifosi olandesi che hanno danneggiato la fontana del Bernini in piazza di Spagna a Roma. Ed ecco il classico rigurgito discrimatorio sui napoletani: «Vogliamo parlare di quelli che hanno distrutto piazza di Spagna, i tifosi? Cos’erano, napoletani? Erano olandesi, dei civilissimi olandesi». E Fabio Fazio tace.
Potrebbe sembrare una mano tesa ai tartassati partenopei ma, se lo è, non è di quelle che aiutano. La Littizzetto tira chirurgicamente in ballo i napoletani, come fossero emblema dei peggiori italiani, invece di restare fedele all’articolazione del suo discorso, in cui parla genericamente di italiani.
Addirittura peggio degli incivili napoletani. Vergognatevi, civilissimi olandesi!

Annunci

2 thoughts on “Littizzetto: «Hanno distrutto Roma ma non erano napoletani»

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...