Hitler? Per Mussolini era un Pulcinella

Angelo Forgione Benito Mussolini aveva nel suo studio un busto di Napoleone. Adolf Hitler, invece, ne aveva uno di Mussolini, di cui ammirava il modo in cui aveva conquistato il potere e come lo alimentava. Il Duce era il suo modello e ne copiò pedissequamente la politica e la propaganda prima che si invertissero le gerarchie.
I due si conobbero di persona nel giugno del 1934 e l’incontro fu davvero particolare. Hitler atterrò la mattina del 14 giugno all’aeroporto di Venezia e trovò ad attenderlo un abbronzato Mussolini in uniforme e camicia nera, con la sciaboletta appesa alla cintura, guanti e stivali fino alle ginocchia. Il Führer indossava invece un cappotto giallo sopra il classico cravattino, delle normalissime scarpe nere e un cappello di velluto. Un testimone lo definì “un operaio nel suo migliore vestito domenicale”. Il tedesco mostrò imbarazzo ma rispose al saluto romano che l’italiano gli fece andandogli incontro, e gli strinse la mano. I due si recarono presso la sede dell’incontro ufficiale, la Villa Pisani di Stra, sulla riviera del Brenta, dove Mussolini, al termine di un’intensa due giorni, si convinse che Hitler fosse matto, tutto intento ad affermare la superiorità della razza tedesca e a preannunciare i suoi piani di annessione dell’Austria. «Questo Hitler, che Pulcinella!», confidò il Duce a Fulvio Suvich, sottosegretario agli Esteri, mentre l’aereo decollò per riportare il Führer a Berlino. Hitler non fu da meno definendo «un pallone gonfiato» il suo “maestro”. Venne la guerra d’Africa e Benito chiese aiuti alla Germania, credendo di poter intimorire Gran Bretagna e Francia, ma finendo schiavo di un’alleanza fatale con Pulcinella.

 

Advertisements

One thought on “Hitler? Per Mussolini era un Pulcinella

  1. Siamo tutti sotto una subdola dittatura dei banchieri usurai (chi stampa denaro dal nulla e con la complicità dei governi lo prestano ad usura) visibilissima nella “commissione europea” una cricca di impiegati di questi banchieri non eletta da nessun organo democratico.
    Agli allocchi arriva solo il “c’è lo chiede l’Europa”.

    Mi piange il cuore quando certi allocchi che non solo non fanno niente per liberarsi da questa dittatura ma indirettamente portano vantaggi ai banchieri usurai senza arrivare a capire che il regno delle due Sicilie, il fascismo ed il nazional-socialismo tedesco furono eliminati da questi criminali banchieri.

    E se non si è trovato ancora un “fesso” meridionale che dice la verità su chi ideo, organizzò, segui passo passo, finanziò e beneficiò della eliminazione del regno delle due Sicilie è solo per questo.

    http://pocobello.blogspot.it/2010/03/perche-non-festeggio-i-150-anni-di.html

    http://pocobello.blogspot.it/2014/12/la-trappola-del-denaro-e-lingannevole.html

    http://pocobello.blogspot.it/2011/02/la-guerra-di-hitler-o-dei-banchieri.html

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...